venerdì 27 febbraio 2009

Disegni da colorare





Ecco un po' di disegni da stampare e colorare. Qui sotto trovate i collegamenti; scaricateli con l'aiuto di un genitore (cliccare sul collegamento e salvare nel proprio computer); decomprimenteli (i disegni, che sono tanti, si trovano dentro cartelle compresse, mamma o papà dovranno espanderli); guardateli, scegliete quelli che preferite, stampateli e colorateli. Troverete immagini delle Winx, dei Gormiti, sul circo, sulla Primavera. Se poi volete colorare delle belle immagini di animali, visitate il nostro Blog fratello, su Altervista. Buon divertimento!


Winx

Primavera

Circo

Gormiti

Animali, sull'altro Blog

venerdì 13 febbraio 2009

Due cuori e una ...

schema della casetta
... romantica casetta da regalare per San Valentino alla persona che ci piace.
L'idea - confesso - non è mia, l'ho trovata in un sito e ho deciso di prenderla in prestito perché mi è sembrata molto carina.
Realizzazione:
  1. ci si procura un fidanzatino/una fidanzatina che dovrà ricevere in dono la casetta
  2. si scarica lo schema della casetta (l'immagine qui a sinistra: ci si clicca sopra per ingrandirla, poi clic col tasto destro e si seleziona "Salva immagine con nome", una volta salvata la si può stampare)
  3. si riporta il disegno su cartoncino colorato
  4. si prepara un bel biglietto decorato per l'amato bene
  5. si decora il cartoncino che costituirà la casetta con ciò che si preferisce
  6. si ritaglia lo schema e, piegando e incollando con un po' di attenzione, si costruisce una casetta
  7. sul tetto - aperto - della casetta sarà incollato, lungo le apposite alette, il bigliettino
  8. infine, si chiude il tetto

casetta di San ValentinoIstruzioni precise corredate da immagini sono presenti nel sito Un salotto nel Web, all'indirizzo http://www.blogger.com/post-create.g?blogID=542944288404266016

lunedì 2 febbraio 2009

La lucciola

Tanto tempo fa, quando gli animali potevano parlare, un ragno invitò a cena una lucciola. La lucciola si preparò e, quando calò la sera, andò all'appuntamento. Entrò nel bosco scuro e raggiunse la siepe dove abitava il ragno.
"Bene arrivata!" disse lui.
"Da dove passo?" chiese la lucciola. "E' talmente buio che non vedo la porta".
"Di qua, ma spicciati, che ho una fame da lupo".
La lucciola avanzò al buio.
Dovete sapere che durante il giorno il ragno aveva tessuto una tela grande e robusta e l'aveva appesa davanti alla sua tana.
Povera lucciola, stava finendo nella rete come un pesce!
"Avanti, un'altra mossa e sei arrivata!" gridò ancora lui. Ma ecco, accadde qualcosa di inaspettato. La luna spuntò improvvisamente da dietro una nuvola e illuminò la scena.
Com'era grande la tela del ragno! La lucciola la vide, si spaventò e fuggì via.
Che fortuna, si era salvata! Ma che rischio aveva corso, andando in giro di notte al buio!
"Da oggi alla sera uscirò solo con una lanterna!" esclamò quando fu di nuovo a casa.
E da allora la lucciola fa sempre così, perché ha imparato che fidarsi del buio è bene, ma non fidarsi è meglio.

Testa la comprensione del racconto: La lucciola