mercoledì 25 marzo 2009

Primavera



Il brano precedente è "Ecco la Primavera, Francesco Landini" (1330 ca. - 1397).
Il testo della ballata:
Ecco la Primavera che 'l cor fa rallegrare.
Temp'è d'innamorare e star con lieta cera.
Noi veggiam l'aria e 'l tempo che pur chiam' allegrezza.
In questo vago tempo ogni cosa ha vaghezza.
L'erbe con gran freschezza e fior copron i prati
e gli alberi adornati sono in simil manera.
Ecco la Primavera che 'l cor fa rallegrare.

Nessun commento: