giovedì 11 marzo 2010

Il povero calzolaio

Giuliano B., mio simpaticissimo alunno, ha scritto un testo narrativo, che pubblico molto volentieri.

Il povero calzolaio

Un giorno un povero calzolaio era stanco, infreddolito e aveva fame.
Di lì passò Gianmichele, il più ricco dei ricchi, il più tirchio dei tirchi, il più egoista degli egoisti. Lui, che era tirchio, gli diede solo pochi centesimi. Il povero calzolaio si accontentò. Quella sera andò alla panetteria e comprò un pezzo di pane. Ma di lì passarono i dieci più ricchi del paese dopo Gianmichele. Loro, che erano invidiosi e ingordi, volevano prendere la pagnotta del calzolaio.
Il calzolaio divise il pane, i ricchi fecero amicizia e divisero con lui "is francus" (i soldini).

Nessun commento: