venerdì 1 ottobre 2010

Ottobre






Mattini d'Ottobre

Di giorno in giorno il sole
si fa sempre più pallido.
E' un pallore che fiacca i nervi
e l'anima rattrista:
un'agonia di luce che si spegne
un singhiozzo che muore.
(Vincenzo Cardarelli)


Notte d'ottobre

Notte d'ottobre fresca ancor di pioggia,
mentre le nubi pendono sul mare
come colli ricurvi, e sopra d'esse
splende la luna pallida per nebbie!
E sembrano le nubi sopra il mare
isolette divise dalla luce,
arcipelago vano sopra il mare.
Tali le cose della nostra vita;
piccole, lievi, sopra immensi abissi.
(L. Siciliani)



Nessun commento: