domenica 24 ottobre 2010

Per fare poesia


Roberto Piumini è stato insegnante, sceneggiatore, burattinaio e attore; ha lavorato per la televisione e per il cinema. Scrive poesie e organizza attività per bambini. Qui ci spiega come si fa la poesia.

Per fare la poesia

Per far la poesia
si prende una p
come pialla, pasta, pietra;
poi si prende una o
come ora, ombra, orizzonte;
poi si prende una e
come erba, edera, esilio;
poi si prende una s
come sole, sale, silenzio;
poi si prende una i
come io, isola, Icaro;
poi si prende una a
come acqua, arancia, ala;
poi si mettono insieme
senza odio, senza noia,
senza fretta, senza rabbia,
senza malinconia.


In quarta B abbiamo provato a scrivere una ricetta per fare poesia e a spiegare che cosa sia, per noi, la poesia.

Ricetta per fare la poesia

Prendete una
parola, prendetene due
fatele cuocere come se fossero fettine
scaldate a fuoco veloce
versate frullato di fantasia
spolverate con qualche fiore
mettete peperoncino extrapiccante
e fate andare come una farfalla.
(Federica G.)


Poesia

Con gli occhi brillanti
con dita d'arcobaleno colorate
odo pensieri meravigliosi e delicati
annuso parole dai mille profumi
assaporo versi armoniosi.
(Elena)


Poesia

Con gli occhi nelle stelle
con le dita nel mondo
odo pensieri vivaci
annuso parole dolci
assaporo latte e miele.
(Ilaria)

Provate voi!
(... e inviateci il vostro risultato sotto forma di commento, se volete)

Ricetta per fare la poesia

Prendete una
parola, prendetene due
fatele cuocere come ...
scaldate ...
versate ...
spolverate ...
mettete ...
e fate andare ...


Poesia

Con gli occhi ...
con le dita ...
odo pensieri ...
annuso parole ...
assaporo ...

Nessun commento: