mercoledì 30 novembre 2011

Cartoline augurali da stampare




Cartoline di Natale pronte da stampare; devi solo piegare due volte il foglio, ritagliare e incollare la busta.

Albero di Natale da stampare e colorare

Un alberello con decoratazioni a forma di fiocco di neve, in bianco e nero, da colorare.
Potete anche salvare il file nel computer e colorarlo utilizzando un programma di grafica.

venerdì 25 novembre 2011

Testo biografico: mia madre, D. A.

Mia mamma è nata il 15 luglio del 1976 a Bucuresti, in Romania. Da bambina mia mamma viveva a Criz con i suoi genitori.
Era una bambina bella (per me è bella anche adesso), magra e brava sia a casa che a scuola.
Ha frequentato la scuola di Bunesti, fino al nono anno. La sua passione sarebbe stata continuare la scuola, però non è stato possibile, poiché doveva andare a lezione lontano dalla sua casa e lei doveva badare ai suoi fratelli e alle sue sorelle. Infatti, i suoi genitori non potevano badare a loro perchè andavano a lavoro e lei era la più grande, quindi toccava a lei. Lei non poteva lamentarsi perchè i suoi genitori erano buoni con lei e le compravano quello che voleva, se faceva da brava. Ella doveva pulire e cucinare e quando veniva qualcuno in casa doveva essere tutto in ordine. La cosa più bella che le sia capitata è il mio papà. Mia mamma si è sposata a diciassette anni e hanno avuto una bambina, cioè me.
Ora io sto per avere un fratellino o una sorellina, non si sa ancora. Mia mamma ora non svolge nessuna attività.
Lei dai suoi amici e dalle sue amiche è vista bene ed è considerata una brava persona , anche se ha i suoi difetti. Anche io la giudico allo stesso modo, quando non strilla per sgridarmi e farsi sentire dai vicini, naturalmente.
Maria Purda

mercoledì 23 novembre 2011

Letterine di Natale







Scrivete i vostri auguri natalizi per le persone care su fogli decorati da voi, ma - se volete utilizzare della carta da lettere pronta - accendete la stampante e utilizzate quella che ho preparato per voi.

Possedere o aver fatto?

In classe si ripassa il verbo avere. La maestra chiede: "Nella frase 'Daniela ha comprato un abito nuovo', HA significa possedere o aver fatto, cioè aver compiuto un'azione?".
Un'alunna risponde: "Significa possedere!" e quando la maestra domanda ancora: "Sei sicura che significhi proprio possedere?" lei ribatte sicura: "Sì, perché ora che lo ha comprato possiede il vestito nuovo!".

Secondo voi, l'alunna ha ragione?

Per esercitarvi con A (preposizione semplice) o HA (voce del verbo avere) giocate sul sito Baby Flash.


Benedetta H !!!

H sì!

Ha:

  • è voce del verbo avere;
  • significa possedere - Maria ha un astuccio con dodici pastelli;
  • significa sentire, provare - Antonio ha paura;
  • significa aver fatto, aver compiuto un'azione - Filippo ha studiato con Alessandra.

H no!

A

  • è una preposizione semplice e si usa per collegare tra loro parole e parti di una frase;
  • serve per rispondere alle domande:
  • dove? - Vado a casa appena finisco di lavorare;
  • quando? - Pranzerò a mezzogiorno;
  • a chi? - Ho chiesto il permesso a mamma;
  • come? - Ritornerò a piedi;
  • a fare che cosa? - Andrò da Carla a giocare.

Ancora: H sì o H no?

Ha è usato davanti al participio passato, per formare il passato prossimo: ha giocato, ha dormito, ha bevuto, ha visto, ha letto, ha sentito ...

A è usato davanti all'infinito: a giocare, a dormire, a bere, a vedere, a leggere, a sentire ...

Testo biografico: Cecilia

Mia mamma,Cecilia C., è nata il 18 Dicembre 1968 a Tortolì. Da bambina viveva a Tortolì con la sua famiglia: suo padre, sua madre e le sue tre sorelle. Era una bambina molto vivace,allegra e sveglia.

La sua infanzia è stata molto difficile, piena di avvenimenti negativi, ma nonostante questo è stata educata molto bene.

Ha frequentato l'Istituto Tecnico Industriale.

Ha vissuto per una piccola parte della sua vita a Siniscola e, dopo un po' di tempo, è ritornata a Tortolì. Con questo cambio di paese la sua vita è molto cambiata:ha cambiato lavoro,casa e modo di vivere.

A venticinque anni si è sposata con Efisio Farris, mio padre, e ha avuto una famiglia, e io ne sono la prova!

Ha un Bed-and-brekfast: “Il Leccio”. Anche se non ha molto tempo per giocare e scherzare è molto vivace.

I suoi ospiti la ringraziano sempre e tutti, compresa me, dicono che è una donna fantastica!
 
Federica Farris

Mario M.

Mario M. è nato a Tortolì il 10 luglio del 1963. Da piccolino viveva con la mamma e i fratelli perché il padre era morto. E' il fratello di mio nonno paterno. Ha frequentato le scuole fino alla terza media perché poi è dovuto andare a lavorare. 
Il carattere di mio zio è molto simpatico, si diverte nel dire barzellette e ogni volta dice che è sposato con Michelle Unzicher. Gli piace il calcio, è una sua passione. Gli piace mangiare e gli piace tanto farmi divertire. 
Il mestiere di mio zio è l'imbianchino, ma sa fare un po' di tutto. 
Va molto d'accordo con mio padre, infatti papà lo chiama Buiecca, che è il suo soprannome. 
Ci vediamo sempre e spesso mangiamo insieme. 
Per concludere dico solo che gli voglio tanto bene e che con lui mi sento sempre a mio agio perché mi sento sicuro.

GIUSEPPE  MASCIA

lunedì 21 novembre 2011

Nuovo lavoretto: alberelli di Natale





Ormai sapete quali lavoretti mi piacciono e propongo: quelli che si eseguono velocemente, con pochi materiali, con poca spesa: carta, colla, forbici e stampante. Al solito, salvare e stampare le immagini in bianco e nero, ritagliare le forme e riportarle su cartoncino colorato o carta decorata, assemblare. Tutto qui, ma con un po' di fantasia l'effetto è assicurato.




domenica 20 novembre 2011

Oh oh oh ... Natale è vicino!

Manca poco più di un mese al Natale. Volete iniziare a preparare qualche lavoretto con carta, forbici, colla?
Stampate le sagome e usatele per ricomporre la figura di Babbo Natale, riportandole su cartoncino colorato.
Ho trovato le sagome originali sul sito The scrapping cop. A questo proposito, vi suggerisco di utilizzare i file che trovate su quel sito con un programma di grafica, perché potrete divertirvi a ottenere risultati come questo qui sotto, colorato da me.
Buon lavoro!